Escursione alla Malga Albi

Partendo da Garniga Terme sotto il Monte Bondone, raggiungiamo i prati di Malga Albi salendo il sentiero boschivo. A maggio, questo paesaggio è piena di fiori.

La località Zobbio si trova sulla strada che da Trento sale, via Cimone, a Garniga Terme. Qui inizia la nostra escursione. Inizialmente seguiamo il sentiero che accosta la strada per Garniga. Qui ci incamminiamo verso la collina della chiesa di Sant’Osvaldo (XIV secolo), che ci offre una vista sulla valle dell’Adige nei dintorni di Trento. Proseguiamo seguendo il segnavia “Garniga Vecchia”, mantenendoci poi a sinistra tornando sulla strada asfaltata per Garniga Vecchia. Sul lato opposto della strada, inizia il sentiero per Malga Albi.

Il sentiero si restringe e sale, sempre più in alto, attraversando il bosco. Sulle radure troviamo esemplari di peonia prossimi alla fioritura. Dopo 50 minuti circa, il sentiero abbandona il bosco per sboccare sui prati di Malga Albi. Qui, a circa 1.260 m di altitudine, troviamo un mare di fiori alpini, tra cui genziane, primule, anemoni e orchidee dactylorhiza. Dopo un rinfresco alla malga, scegliamo di scendere sulla stradina asfaltata che, attraversano la frazione di Gatter, torna poi a Zobbio.

Autore: AT

Attenzione: Prima d’intraprendere questa escursione informatevi sulle condizioni del percorso.

Punto di partenza: Zobbio (Garniga Terme)
Percorso: Garniga Terme, Sant’Osvaldo, Garniga Vecchia, Malga Albi, n. 630
Provato nel mese di: maggio 2013
Lunghezza del percorso: circa 8 km (totale)
Tempo impiegato: circa 3,5 ore
Dislivello: 535 m
Altitudine: tra 780 e 1.265 m s.l.m.

Alloggi consigliati

  1. Hotel Alpine Mugon
    Hotel

    Hotel Alpine Mugon

  2. Hotel alla Nave
    Hotel

    Hotel alla Nave

  3. Hotel Accademia
    Hotel

    Hotel Accademia

  4. Agritur Sole Blu
    Agriturismo

    Agritur Sole Blu

  5. Hotel Dolomiti Chalet
    Hotel

    Hotel Dolomiti Chalet

suggerimenti ed ulteriori informazioni