Dro

Situato a nord del Lago di Garda e a sud della Paganella, Dro è una delle più antiche comunità della valle del Sarca.

Il paese è un piccolo borgo dal tipico aspetto alto-gardesano con le sue vecchie palazzine e le case secolari, che conservano ancora i tradizionali portali scolpiti di pietra, torri medievali, piccoli archi e stradine irregolari.

Suggestivi sono gli innumerevoli percorsi naturalistici, che portano attraverso l’enorme frana detta le Marocche: 187 milioni di metri cubi di rocce e massi che la Provincia di Trento ha tutelato come biotopo. Più a nord si trova la centrale idroelettrica di Fies: risalente ai primi del ‘900, è nota per il famoso Drodesera Festival, che ogni anno in collaborazione con l’Enel trasforma l’edificio in un vasto laboratorio teatrale.

Di interesse sono anche le numerose testimonianze storiche come la Torre di Guaita, irregolare costruzione quadrangolare in pietre vive, la Chiesa di S. Antonio da Padova e il ponte romano di Ceniga.

A proposito: Dro si trova nei pressi di ben due laghi: il lago di Cavedine e, più a nord, il lago di Toblino col castello omonimo! Posticini bellissimi!

Suggerimenti ed ulteriori informazioni