cagno
cagno

Cagnò

Il grazioso paesino di Cagnò è disposto tra la Valle della Piole e la profonda gola del torrente Pescara.

Il paese di Cagnò ha conservato la propria configurazione urbanistica tardomedievale con l’armonioso inserimento di residenze signorili di tipo rustico di periodi posteriori. Si denotano anche rifacimenti ottocenteschi e si è delineata un certo ampliamento moderno, soprattutto lungo la strada statale principale.

Cagnò è un villaggio disteso ai piedi del Monte Ozol e osservato da Cles è sopraelevato rispetto al vicino lago artificiale di Santa Giustina. Il nucleo abitativo è formato da portali in pietra, strutture in legno, case di cemento, di ferro e di intonaco più moderni. Cagnò è divisa in diversi quartieri: Al centro si trova la piazza, leggermente in pendio, che è circondata da case antiche, portali e strutture in legno.

Nella parte più bassa della piazza, inserita tra le case, è presente la chiesa parrocchiale di S. Valentino (vedi imm.). Questa, costruita nel XVII secolo venne poi ampliata nel 1885. Di particolare pregio è la pala dell’altare. Rilevanti sono anche le due case De Pretis. Cagnò fu luogo abitato già in epoca preistorica grazie al clima mite e successivamente in epoca medioevale grazie alla posizione favorevole ai traffici.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggio consigliato: Cagnò