val d astico verso pasubio
val d astico verso pasubio

Gruppo del Pasubio

Escursioni storico-paesaggistiche tra gli scenari e le opere belliche della Grande Guerra.

Il massiccio del Pasubio, raggiungibile da Rovereto lungo la Vallarsa o la Val Terragnolo, si estende tra il Passo Pian delle Fugazze ed il Passo della Borcola, al confine tra le province di Trento e di Vicenza. Formato da rocce sedimentarie, calcari e dolomie, il gruppo fa parte delle Prealpi Vicentine e congiunge le Piccole Dolomiti all’Altopiano di Folgaria. La cima più elevata del massiccio è la Cima Palon, chiamata anche vetta del Pasubio, con i suoi 2.239 m s.l.m.; numerose, selvagge valli discendono dagli scoscesi, fianchi del Monte, pronte ad essere esplorate dall’escursionista più avventuroso.

Situato sulla linea del fronte della Prima guerra mondiale e teatro di lunghi ed aspri combattimenti tra le truppe italiane ed austriache, il Pasubio conserva numerose testimonianze di quel periodo: dai crateri delle bombe alle numerose opere belliche che ne contraddistinguono il paesaggio, prima tra le quali la Strada delle 52 gallerie. La zona sommitale del Pasubio, dal Cogolo Alto al Dente Italiano ed al Dente Austriaco, fu dichiarata “Zona Sacra” nel 1922 in onore degli innumerevoli combattenti caduti su queste cime, cui è dedicato anche il monumentale Ossario del Pasubio, nei pressi di Passo Pian delle Fugazze.

La Strada delle 52 gallerie, mulattiera militare italiana - 6550 metri di sviluppo, dei quali 2.280 in galleria - collega Bocchetta Campiglia (1.219 m s.l.m., nei pressi di passo Xomo) e le porte del Pasubio (1.934 m s.l.m., nei cui pressi sorge il rifugio Achille Papa del C.A.I.) ed è la più significativa ed ardita delle opere belliche del Pasubio: un suggestivo percorso storico-escursionistico (vietato alle biciclette) per accedere alla parte alta del massiccio ammirando una spettacolare opera d’ingegneria militare.

Il Pasubio è attraversato dal Sentiero Europeo E5 che conduce dal Lago di Costanza a Venezia. In questa zona, il Sentiero Europeo Sentiero Europeo coincide col Sentiero della Pace, che ripercorre la linea del fronte della Prima guerra mondiale tra le province di Bolzano, Trento, Vicenza e Belluno.

Vetta principale: Cima Palon (2.239 m s.l.m.)
Altre vette: Dente Italiano (2220 m s.l.m.), Dente Austriaco (2203 m s.l.m.), Monte Roite (2.144 m s.l.m.), Col Santo (2.112 m s.l.m.)
Rifugi e bivacchi: Rifugio Gen. Achille Papa, Rifugio Vincenzo Lancia, bivacco Sacchi-Marzotto

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
  1. Cima Palòn
    Strada delle Gallerie e Cima Palon

    Cima Palòn

    Il Pasubio era un’importantissima posizione dal punto di vista strategico in tempi…

Alloggi consigliati

  1. Residence Tana della Volpe
    Residence Tana della Volpe
    Residence

    Residence Tana della Volpe

  2. Camping Sole Neve
    Camping Sole Neve
    Campeggio

    Camping Sole Neve

  3. Residence Hotel Capriolo
    Residence Hotel Capriolo
    Residence

    Residence Hotel Capriolo

Suggerimenti ed ulteriori informazioni