ciaspole segantini
ciaspole segantini

Con le ciaspole alla Baita Segantini

Risalendo la Val Venegia con le ciaspole fino al Rifugio Segantini godiamo di una meravigliosa vista sulle Pale di San Martino, sulle cime Cimon de la Pala, Vezzana e Bureloni.

Dal parcheggio all’imbocco della Val Venegia si percorre la stradina innevata in direzione della Malga Venegia. Il primo tratto dell’escursione fino alla malga è caratterizzato dall’imponente presenza della parete dolomitica del Monte Mulaz.

Oltrepassata la malga, la nostra escursione continua lungo il percorso ben battuto della strada forestale. Il paesaggio che ci circonda è quasi fiabesco, soffice neve, ruscelli ghiacciati ed ovviamente le meravigliose cime dolomitiche! Proseguiamo in direzione Passo Costazza/ Baita Segantini, sulla valle incombono le pareti del Cimon de la Pala, di Cima Vezzana e dei Bureloni. Dopo aver affrontato l’ultimo tratto in salita raggiungiamo Baita Segantini (2.180 m.), dove ammiriamo il panorama su Passo Rolle e sulle Pale di San Martino! Dopo una sosta si rientra lungo il percorso di andata.

Il percorso è lungo e per la maggior parte si sviluppa in piano, solamente l’ultimo tratto fino al Rifugio Segantini è in salita.

Autore: AT

Se volete intraprendere questa escursione con le ciaspole, informatevi prima sulle attuali condizioni direttamente sul posto!

Punto di partenza: parcheggio nella Val Venegia
Sentiero: parcheggio - Val Venegia - Baita Segantini al Passo Costazza
Lunghezza del percorso: ca. 6 km
Tempo di percorrenza: ca. 3 ore
Dislivello: ca. 485 m
Altitudine: tra 1.773 e 2.180 m s.l.m.
Escursione intrapresa a: marzo 2013

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni