segnavia sentiero peio
segnavia sentiero peio

Escursione attraverso la Val della Mite a Pejo 3000

Sotto il Monte Vioz a quasi 3.000 m s.l.m. si trova la stazione a monte della funivia più alta di Peio: la nostra escursione prende inizio al Rifugio Dos dei Cembri.

In questa calda giornata d’estate saliamo quasi fino ai ghiacciai del Gruppo Ortles-Cevedale. A Pejo Fonti prendiamo la cabinovia che ci porta al Rifugio Lo Scoiattolo, da dove proseguiamo in seggiovia fino al Doss dei Cembri. Qui inizia la nostra escursione attraverso il paesaggio roccioso lungo i pendii sotto il ghiacciaio del Monte Vioz (3.645 m s.l.m.).

Il sentiero n. 138 sul pendio ovest della Valle della Mite diventa sempre più ripido. Si sviluppa attraverso un paesaggio di rocce rosse e ghiaioni con vegetazione sempre più scarsa. Il mormorare del ruscello glaciale Rio della Mite accompagna il nostro cammino. Ci avviciniamo sempre di più agli imponenti ghiacciai e dopo ben 2,5 ore arriviamo alla stazione a monte Pejo 3000.

Davanti ai nostri occhi si apre un panorama mozzafiato che include le Dolomiti e i ghiacciai della Presanella. Con la funivia scendiamo a valle, godendoci ancora la vista sui vari paesaggi del Parco Nazionale dello Stelvio.

Autore: AT

Attenzione: prima di intraprendere questa escursione è consigliabile informarsi sul posto circa le condizioni del tempo e dell’itinerario.

Punto di partenza: stazione a monte della seggiovia Doss dei Cembri (2.315 m s.l.m.)
Meta: Pejo 3000 (2.970 m s.l.m.)
Segnavia: 138
Lunghezza del percorso: ca. 3 km
Tempo di percorrenza: 2 - 2,5 ore
Dislivello: ca. 660 m
Altitudine: tra 2.315 e 2.970 m s.l.m.
Escursione intrapresa a: agosto 2017

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni